Stemma della repubblica italiana

Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità

 

Decreto Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 30-11-2010

Decreto Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 30-11-2010


Il Ministro del lavoro
e delle Politiche Sociali

VISTA la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, con Protocollo opzionale, fatta a New York il 13 dicembre 2006, ratificata e resa esecutiva con la legge 3 marzo 2009, n. 18;

VISTO in particolare, l'articolo 3, comma 3, della citata legge 3 marzo 2009, n. 18, il quale prevede che il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali con regolamento adottato ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988 n. 400, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, disciplina la composizione, l'organizzazione e il funzionamento dell'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità;

VISTA la legge 13 novembre 2009, n. 172, che ha previsto l'istituzione del Ministero della Salute con conseguente modifica della denominazione "Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali" in luogo della precedente "Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali";

VISTO il decreto interministeriale 6 luglio 2010, n. 167, recante il regolamento che Disciplina l'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità registrato alla Corte dei Conti il 6 agosto 2010, reg. 13, foglio 312 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale delta Repubblica Italiana l'8 ottobre 2010;

RAVVISATA la necessità di procedere alla costituzione dell'Osservatorio sulla condizione delle persone con disabilità in conformità a quanto disposto dal citato decreto interministeriale 6 luglio 2010, n. 167;

VISTE infine, le designazioni pervenute da parte delle Amministrazioni centrali, delle istituzioni e degli altri organismi che compongono il suddetto Osservatorio;

DECRETA

Art. 1
(Membri effettivi)

1. È costrturto l'Osservatorio sulla condizione delle persone con disabilità, di seguito «Osservatorio», istituito ai sensi dell'articolo 3 della legge 3 marzo 2009. n. 18.

2. L'Osservatorio è così composto:

  1. Orietta Maizza, Dipartimento della pubblica amministrazione e innovazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  2. Alessandra de Marco, Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  3. Angelo Mari, Dipartimento per le politiche per la famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  4. Daniela Bas, Ministero degli affari esteri;
  5. Massimo Marconi, Ministero dell'economia e delle finanze;
  6. Corrado Loschiavo, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;
  7. Raffaele Tangorra, Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
  8. Fiammetta Landoni, Ministero della salute;
  9. Massimo Zennaro, Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca;
  10. Fabio Cembrani, Conferenza delle regioni e delle province autonome;
  11. Raffaele Goretti, Conferenza delle regioni e delle province autonome;
  12. Francesco Lo Trovato, UPI;
  13. Paolo Anibaldi, ANCI;
  14. Anna Radi, INPS;
  15. Ivano Mannucci, INPDAP;
  16. Saverio Gazzelloni, ISTAT;
  17. Antonina Daita, CGIL;
  18. Silvia Stefanovichj, CISL;
  19. Sergio Ricci, UIL;
  20. Giovanni Scacciavillani, UGL;
  21. Fabio Pontrandolfi, Confindustria;
  22. Tommaso Daniele, UIC e FAND;
  23. Ida Collu, ENS e FAND;
  24. Franco Bettoni, ANMIL e FAND;
  25. Alessandro Bucei UNMS e FAND;
  26. Giovanni Pagano, ANMIC e FAND;
  27. Pietro Vittorio Barbieri, FAIP e FISH;
  28. Giampiero Griffo, EDF, DPI e FISH;
  29. Antonio Cotura, FIADDA e FISH;
  30. Ivo Manavella, ANFFAS e FISH;
  31. Donata Vivanti, Autismo Italia, EDF e FISH;
  32. Giuseppe Trieste, FIABA;
  33. Sergio Silvestre, COORDOWN;
  34. Nicola Spinelli, UNIAMO F.I.R. Onlus;
  35. Fulvio De Nigris, Gli Amici di Luca;
  36. Paola Menetti, Legacoopsociali;
  37. Ugo Campagnaro, Federsolidarietà Regione Veneto;
  38. Carlo Francescutti Esperto;
  39. Matilde Leonardi, Esperto;
  40. Mario Melazzini, Esperto.

3. Ai componenti dell'Osservatorio spetta esclusivamente il rimborso delle spese di viaggio e di soggiorno. Per i componenti estranei alla pubblica amministrazione, il predetto rimborso è equiparato a quello del personale non dirigente del compatto ministeri.

Art. 2
(Invitati permanenti)

1. Sono individuati in qualità di invitati permanenti all'Osservatorio senza diritto di voto:

  1. Angelo Gianfranco Bedin, Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus;
  2. Giovanni Paolo Bernini, Comune di Parma;
  3. Luciano Berrozzi, R.ETE. Imprese Italia;
  4. Antonello Bolis, Cura e Riabilitazione Cooperativa Sociale Onlus;
  5. Gianfranco Bordone, Provincia di Torino;
  6. Mario Carletti, INAIL;
  7. Mario Conclave, Italialavoro;
  8. Franco Deriu, ISFOL;
  9. Angelo Ferro, Fondazione Opera Immacolata Concezione Onlus;
  10. Sergio Zini, Cooperativa Sociale Nazareno.

2. Agli invitati permanenti non spetta alcun rimborso delle spese di viaggio e di soggiorno.

Art3
(Comitato tecnico-scientifico)

1. Il Comitato tecnico-scientifico dell'Osservatorio, ai sensi dell'articolo 3 del citato decreto interministeriale 6 luglio 2010, è composto dai seguenti membri:

  1. Raffaele Tangorra, Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
  2. Fiammerta Landoni, Ministero della salute;
  3. Raffaele Goretti, Conferenza delle regioni e delle province autonome;
  4. Paolo Anibaldi, ANCI;
  5. Giovanni Pagano, FAND;
  6. Pietro Vittorio Barbieri, FISH;
  7. Carlo Francescutti, Esperto;
  8. Matilde Leonardi, Esperto;
  9. Mario Melazzini, Esperto.

2. Matilde Leonardi è individuata quale coordinatrice del Comitato tecnico-scientifico.

Articolo 4
(Segreteria Tecnica)

1. Per Lo svolgimento delle sue funzioni istituzionali l'Osservatorio si avvale del supporto di una segreteria tecnica costituita nell'ambito delle ordinarie risorse umane e strumentali della Direzione Generale per l'inclusione, i diritti sociali e la responsabilità sociale delle imprese (CSR).

2. Per l'assolvirnento delle funzioni dell'Osservatorio, nonché per il supporto alla segreteria tecnica di cui al precedente comma, la Direzione Generale per l'inclusione, i diritti sociali e la responsabilità sociale delle imprese (CSR) può stipulare convenzioni con enti e strutture con particolare qualificazione nel campo delle politiche per le persone con disabilità, nel rispetto della normativa nazionale e comunitaria sugli appalti pubblici di servizi.

Articolo 5
(Oneri di funzionamento)

1. La spesa complessiva relativa agli oneri di funzionamento dell'Osservatorio è a carico del capitolo 3112 "Spese per il funzionamento dell'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità", Missione 24, Programma 24.10, iscritto nello stato di previsione della spesa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Centro di Responsabilità n. 6 "Direzione Generale per l'Inclusione, I Diritti Sociali e la Responsabilità Sociale delle Imprese (CSR)".

Il presente decreto verrà trasmesso ai competenti organi di controllo e pubblicato sul  Bollettino Ufficiale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e sul sito internet www.lavoro.gov.it.

Roma, 30 NOV. 2010

Maurizio Sacconi

Scarica il documento originale: Decreto Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 30 novembre 2010 (PDF 528 Kb.  non accessibile)